Il Giardino di Betty

"Il Giardino di Betty" è un'iniziativa nata in esosport, "ramo" sportivo della ESO, che prevede la creazione di parchi giochi per bambini, realizzati tramite pavimenti anticaduta generati da vecchie scarpe da ginnastica riciclate.

Queste aree vengono definite "I Giardini di Betty" in onore a Betty, Elisabetta Salvioni Meletiou, moglie del Managing Director di ESO Nicolas Meletiou, che ha visto nascere il progetto ed al quale teneva in modo particolare.

Si tratta di un’iniziativa totalmente priva di scopi di lucro che, dopo anni di studio della lavorazione della gomma, ha reso possibile il riciclo delle scarpe da ginnastica esauste al fine di creare nuovi prodotti.

Utilizzando l’apposito esosport® bag, è possibile riporre le vecchie scarpe da ginnastica giunte a fine vita all’interno dell’ESObox® sport, contenitore dedicato a questa iniziativa.

Le scarpe esauste vengono lavorate in un impianto di trattamento, dove uno stabilimento specializzato separa la canapa dalla gomma e si occupa della triturazione per poi selezionare di nuovo il prodotto. Con il materiale granulare ottenuto dalla triturazione delle scarpe si possono produrre piastrelle per pavimentazioni anti trauma ad assorbimento di impatto. Una gomma perfetta per le aree giochi dei bambini, ma anche per le piste da atletica e per gli impianti sportivi. Le piastrelle prodotte non conducono elettricità, oltre ad essere atossiche e resistenti alla corrosione di oli, luce e acqua.

I Giardini di Betty sono oggi una bella realtà del territorio italiano in cui la solidarietà si coniuga con il rispetto dell'ambiente.

La storia de I Giardini di Betty

Mercoledì 17 Aprile 2013 è stato inaugurato ufficialmente, dal Sindaco Ettore Fusco e da Nicolas Meletiou, il parco "Il Boschetto" ad Opera (MI) con la prima pavimentazione antishock per bambini donata al Comune da ESO relativamente al progetto esosport.

Venerdì 7 Febbraio 2014 è stato inaugurato a Firenze il nuovo giardino dell'ex scuola Caterina de' Medici in Viale Guidoni. L'evento ha visto la partecipazione di Matteo Renzi, sindaco di Firenze e Nicolas Meletiou, Managing Director di ESO e prevede la nascita a Firenze di diversi altri Giardini di Betty.

La raccolta delle scarpe, attraverso gli ESObox® si sta rapidamente estendendo su tutto il territorio nazionale: ad oggi 31 Comuni in Italia hanno aderito al progetto, tra cui Genova e Roma.